Crea sito

Televisori in Ultra Hd e 4K Le caratteristiche che devono Avere

Si sono da poco affacciati anche sul mercato italiano televisori Ultra Hd e 4k che offrono rispettivamente una risoluzione di 3840 x 2160 pixel e 4096×2304. Alcuni modelli, vedi Haier, sono relativamente economici, circa 400-500 euro per modelli da 42 pollici, altri costano un po’ di più. Al momento però non ci sono sorgenti che supportano tali risoluzioni, soltanto Netflix in Usa e alcuni video di Youtube in 4K. In questi due ultimi casi però dovremmo avere una velocità di banda piuttosto alta per supportare lo streaming. Nel 2015 sono iniziati ad apparire i primi lettori blu ray 4k.

Una caratteristica importante nella scelta del televisore Ultra Hd sono le dimensioni dello schermo. Quanto più grande sarà l’immagine, tanto più immerso nel programma verrà a trovarsi lo spettatore, sia che si tratti di una partita di calcio o di un film.

Purché lo spazio disponibile lo consenta, la diagonale ideale dello schermo per la maggior parte dei salotti, va da 1 a 1,20 metri (39 – 48 pollici). Queste misure richiedono solitamente che la TV sia posizionata a una distanza da due a tre metri dagli spettatori. I televisori più interessanti di queste dimensioni costano tra i 750 e i 1000 Euro e offrono una straordinaria dotazione, che include
numerose porte di connessione e la visione in 3D.

La possibilità di accedere a Internet consente di scegliere contenuti d’intrattenimento appassionanti, quando il programma TV è monotono. Si potrà spaziare da video su YouTube, a vecchie trasmissioni da mediateche, a pellicole cinematografiche e serial offerti da videoteche online.

tv-4k

I modelli più economici, in una fascia di prezzo attorno ai 500 Euro, pur mostrando contenuti TV leggermente meno definiti e immagini in movimento meno nitide, offrono pur sempre una qualità d’immagine di tutto rispetto. Molti utenti non danno molto peso a una dotazione misera, che si traduce in menu e App funzionanti via Internet (funzioni smart tv), che non si attivano con estrema fluidità. Se siete orientati verso dispositivi di grandi dimensioni, numerosi candidati al test offrono schermi con diagonale di 127 o 140 centimetri (50 – 55 pollici).

Fate però attenzione che, sui formati maxi, i singoli pixel che compongono le immagini, tendono a renderle più “sgranate”. Un rimedio a questo problema sono i televisori Ultra-HD, che vantano un numero quadruplicato di pixel rispetto ai modelli Full-HD più richiesti, dove, con identiche dimensioni
dello schermo, i pixel sono perO’ un quarto più piccoli. Televisori,con diagonali a partire da 140
centimetri, non costituiscono alcun problema neppure in ambienti di dimensioni normali. Già ad una distanza di soli due metri, i pixel non sono più riconoscibili.

I televisori UHD mostrano naturalmente il loro potenziale solo con immagini in alta risoluzione.
Le foto digitali si visualizzeranno molto meglio sugli schermi da 8 Megapixel dei televisori UHD, anziché
sui dispositivi Full-HD con risoluzione da 2 Megapixel. Il servizio in streaming Netflix (ancora non presente in Italia) offre anche serie TV in UHD, a cui sarà possibile accedere con i televisori 4K di Samsung, Sony e Panasonic attraverso un abbonamento da 12 Euro al mese. Sono disponibili anche
videoteche online come Maxdome. Sui televisori UHD testati, i film in HD sono stati
riprodotti in modo così impeccabile, che, per gli appassionati di cinema, l’investimento si rivela giustificato

Caratteristiche di un buon televisore Ultra Hd o 4K

  • presa HDMI: i connettori dovrebbero supportare risoluzioni da 3840 x 2160 pixel con 60 fps (2160p60). Motivo: lo standard 2160p30 tende a essere scattoso con immagini veloci in movimento. Attenzione: l’HDMI 1.4 accetta lo standard in Ultra Hd ma solo in 30 fps, per vederla a 60 fotogrammi il televisore deve avere la porta 2.0.
  • HDCP 2.2: il sistema anticopia per le connessioni HDMI è d’obbligo, affinché i lettori esterni possano gestire film in 4K.
  • H.265/HEVC: la teve deve supportare questo formato (evoluzione del coec H264) per il trasferimento dei dati usato dalle videoteche online che verrà sfruttato dalle emittenti TV per i film in UHD. Se non supportato dal televisore, può essere riprodotto con un lettore esterno.